Armadi da esterno

Armadi da esterno
voti 13 - 3.62

armadi esterno prezzi

 

Sia che si viva in un piccolo appartamento in città, sia che si abbia la fortuna di godere di una villetta con giardino e garage, una cosa è certa: lo spazio non basta mai. Per fortuna, esistono moltissime soluzioni che consentono di ricavare spazio in giardino, in una veranda o anche in un piccolo balcone: parliamo degli armadi da esterni e di tutte le strutture simili ad essi, come le casette da giardino o le scaffalature da garage. Gli armadi da esterno possono darci uno spazio maggiore per vivere la nostra casa e i nostri hobby, liberandoci allo stesso tempo dalle cose sgradevoli e antiestetiche che abbiamo in casa: ad esempio, molti armadi portatutto prevedono un’anta portascope nella quale sarà possibile riporre scope, palette e bastoni per lo straccio. Altre cose che vengono generalmente conservate negli armadi da esterno sono vernici, strumenti per il fai da te e per il giardinaggio, utensili da lavoro, detersivi e secchi.

Qualsiasi cosa che non tema eccessivamente il freddo e gli agenti atmosferici può tranquillamente essere riposta in un armadio da esterno. In alcuni casi, soprattutto in una famiglia con figli, anche le scarpiere da esterno possono risultare un’ottima soluzione quando arriva l’ora del cambio stagione. Oppure se la cucina ha uno spazio limitato ed è necessario fare la raccolta differenziata, si possono mettere fuori carta, vetro, plastica e organico utilizzando un apposito contenitore per la pattumiera da esterno.

 

Tipologie di armadi   
PortascopePortatuttoIn legno medio grandiScaffalature box
Portascope armadioPortatutto chiusoIn legno armadi medio grandiScaffalature box
Contenitori resistentiScarpiera aperta / chiusaCurati per terrazzoArmadietti bassi
Contenitori resistentiScarpiera aperta / chiusaarmadio per terrazzaArmadietti bassi

 
 

Quale armadio portatutto scegliere

Per scegliere un armadio da esterno, è innanzitutto importante valutare la zona nella quale si vorrà collocare. Questo ci darà il primo luogo un’idea delle dimensioni: ad esempio, su un balcone potrebbe essere preferibile un armadio basso per non bloccare la luce, mentre chi ha più spazio potrà scegliere un modello a tre ante piuttosto che a due.

Chi invece ha molto spazio a disposizione e molti attrezzi da conservare può ricorrere alle casette da giardino, generalmente costruite in legno e più grandi di un normale armadio da esterno. Infine, coloro che hanno a disposizione uno spazio coperto – come un garage o una veranda – possono optare per un sistema di scaffalature, più leggere e versatili di un armadio ma certamente non resistenti agli agenti atmosferici. Tenete presente che generalmente queste tipologie di armadi raramente superano i 180 cm in altezza, mentre la larghezza può variare da 80 cm per i modelli più piccoli fino ad anche 160 cm per i modelli più grandi.

Generalmente le zone più utilizzate per gli armadi da esterno sono i balconi, le verande, la cantina e i box auto. Idealmente, l’armadio dovrebbe essere collocato in una zona facilmente raggiungibile e non distante dal luogo in cui verranno usati gli attrezzi che metterete al suo interno: ad esempio, non avrebbe senso riporre scope e attrezzi per pulire in un armadio situato in giardino, così come non avrebbe senso mettere gli strumenti per riparare l’auto sul balcone. Bisogna inoltre tenere in mente gli agenti atmosferici: sebbene la maggior parte dei modelli siano resistenti all’acqua, questa resistenza non è quasi mai totale ed è meglio evitare di posizionare l’armadio in modo che sia totalmente esposto alla pioggia. Nel caso in cui vogliate acquistare un armadio in plastica o in resina, tenete conto del fatto che si tratta di una struttura piuttosto leggera: a meno che non sia stato adeguatamente riempito, dunque, un armadio in plastica potrebbe essere facilmente ribaltato in caso di forte vento.

Gli armadi multiuso sono disponibili in diversi materiali: i più utilizzati sono la plastica, il legno, la resina e la lamiera di metallo. Tutti questi materiali hanno vantaggi e svantaggi che ne rendono l’uso adatto in alcuni casi piuttosto che in altri. La plastica e la resina sono senza dubbio i materiali più leggeri, il che può essere un vantaggio nel caso in cui sia necessario portare l’armadio in una posizione scomoda senza ascensore – ad esempio, su un terrazzo accessibile solo con una scala a pioli – ma sono anche quelli esteticamente meno gradevoli, ideali per gli armadi da collocare in posizione poco visibile. Gli armadi in legno sono esteticamente i più gradevoli, e spesso è possibile anche tingerli in modo tale da abbinarli al resto dell’arredamento da esterno, ma sono costosi e pesanti. Gli armadi in lamiera di metallo rappresentano un compromesso tra i due: sono esteticamente più gradevoli di quelli in plastica – anche se lo stile minimalista potrebbe non essere gradito a tutti – ma abbastanza leggeri rispetto a quelli in legno. Bisogna però tenere presente che gli armadi realizzati con materiale sottile e poco tenace tendono a riscaldarsi parecchio se esposti alla luce solare, e questo potrebbe rovinare eventuali liquidi come detersivi o vernici contenuti al loro interno.

 

Economico o di qualità?

I prezzi di un armadio esterno (o portascope) sono molto variabili, potendo andare da poche decine a molte centinaia di euro. Il prezzo è determinato da moltissimi fattori, tra cui in primo luogo vi sono le dimensioni e i materiali, ma anche dalle altre caratteristiche dell’armadio. Gli armadi in plastica e resina sono generalmente quelli più economici, mentre quelli in legno sono i più costosi. È dunque importante non cercare per forza l’armadio più economico, ma quello che risponde meglio alle proprie necessità.

Innanzitutto, bisogna guardare il numero di ripiani, la loro massima portata e se sono regolabili o meno. Nel caso in cui abbiate bisogno di riporre oggetti molto pesanti, fate attenzione a scegliere un armadio i cui scaffali abbiano una portata sufficientemente grande, altrimenti vi troverete in breve tempo in difficoltà. Se avete la necessità di riporre scope o altri oggetti lunghi, assicuratevi di scegliere un armadio che abbia un’anta portascope, e così via.

Gli armadi per esterno più costosi hanno anche delle altre caratteristiche che possono risultare utili, come ad esempio i piedini regolabili, particolarmente utili nel caso in cui sia necessario collocare l’armadio su un terreno irregolare. Un’altra caratteristica che può risultare interessante è la presenza di un tetto impermeabile, importante nel caso in cui si voglia mettere l’armadio all’aperto, in un luogo esposto alla pioggia. Altri armadi hanno fermi di sicurezza applicati alle ante, o addirittura la possibilità di installare lucchetti nel caso in cui dobbiate collocare l’armadio in un giardino o balcone comune. Tutte queste funzionalità incidono naturalmente sul prezzo finale, ma possono anche fare la differenza tra un armadio di scarsa qualità e l’armadio ideale per la vostra casa.

 

Oltre 70 armadi e portascope nuovi con consegna gratis